Cronaca ed osservazioni sulla gara di Sabato 20/2/2016 a Carisio (Bi)

Per le foto, clicca l’immagine:

Classifica:

Punti Millesimali Cognome Nome Numero di voli Ultimo volo Centri mancati
1 146 1000 Vigada Claudio 14 320 2
2 118,625 813 Montecucco Marco 12 25 2
3 104,15 713 Rizzo Sergio 10 166 0
4 97,05 665 Pagliano Eugenio 9 282 0
5 94,2 645 Vanzan Fabio 9 168 0
6 93,5 640 Aprato Luca 9 140 0
7 91,25 625 Bianchi Carlo 9 50 0
8 89 610 Nogaro Enzo 9 1
9 79,3 543 Zanchi Luciano 8 92 3
10 72,675 498 Selvi Francesco 7 227 3
11 60,375 414 Venerussi Sandro 6 215 5

Elenco Modelli usati in gara

 

Per i Torinesi Carisio è veramente un posto comodo da raggiungere con un percorso autostradale semplice e veloce.
La strada sterrata finisce nel cortile della cascina dove Jason e Marina ci accolgono dandoci la possibilità di utilizzare sedie, tavoli, servizi, allacciamento alla corrente elettrica, salone per pranzare con stufa accesa e tante cose buone da mangiare.
Il prato adiacente è ampio e privo di ostacoli in mezzo ad una pianura sconfinata. Ad un centinaio di chilometri si staglia magnifico l’arco alpino. Che volere di più? Qualche termica più facile? Il gioco sarà più difficile ma lo sarà per tutti. In queste condizioni i più bravi fanno la differenza e Claudio Vigada l’ha fatta, eccome! In contropiede utilizza un vecchio modello: piccolo, leggero (450g), 2 assi ed addirittura motorizzato con un vetusto Speed 400. In controtendenza perché l’orientamento generale è verso modelli di 3 metri, super efficienti simili agli ultimi  F5J e peso intorno a 1,5 Kg.
Il nuovissimo modello di Marco Montecucco è il più raffinato esempio di questa tendenza; ben proporzionato, belle superfici, perfette articolazioni delle parti mobili ed anche ben pilotato. Tecnicamente innovativa l’articolazione delle parti mobili al 30%.  Sicuramente lo si vedrà spesso nella parte alta delle classifiche.
Enzo Nogaro aggiunge delle inedite grandi Winglets all’ala del suo Dismora: sembrano funzionare assai bene.
Luciano Zanchi ci mostra le grandi doti di volo del nuovo Inside F5J bellissima scatola di montaggio di Hollein. Modello sofisticato e competitivo ad un prezzo molto ragionevole: da consigliare.
Francesco Selvi, new entry, usa un bellissimo, leggero e sofisticato Hyper 2,7m che richiede solo di un po’ di messa a punto per essere super competitivo.
Gli altri concorrenti usano i modelli dello scorso anno, alcuni alleggeriti del peso della batteria rx che con il nuovo regolamento non è più necessaria. I modelli sono Castor e High Aspect  più o meno modificati!
La meteo si presenta con una discreta brezza da sud/sud est e bolle termiche  discontinue, poco frequenti e difficili da seguire. Come sempre i più bravi riescono a sfruttare meglio queste condizioni adattando il pilotaggio alle caratteristiche del modello.
Le strette termiche rendono difficile la tattica di volo perché Claudio gira così stretto che gli altri non riescono a seguirlo ed inevitabilmente trovano la discendenza.
Dopo 2 ore di voli facciamo una pausa ristoratrice con simpatico pranzo all’interno della cascina per poi riprendere i pochi voli ancora da fare.
I loggers hanno funzionato  bene ed hanno spento il motore per quota; solo uno ha stoppato per tempo raggiunto. Nessuno ha avuto problemi dovuti allo stop motore improvviso e poco prevedibile.
Anche i calcoli per la classifica e la premiazione, con salamini, cioccolate ed acciughe all’ultimo, sono avvenuti all’interno del salone in compagnia di una calda stufa e di Conan il simpaticissimo micio mascotte.
In conclusione si può dire che tutto è andato per il meglio, ci siamo divertiti e verificato che la stagione 2016 è pronta per decollare.